storia e mission

formiamo i professionisti del fashion di domani

RADICI ED ALI

L’Istituto canossiano di Trento ha origine nel 1828, grazie alla passione di Margherita Rosmini, sorella del filosofo roveretano, fattasi suora canossiana al seguito di Maddalena di Canossa, fondatrice dell’Istituto Figlie della Carità Canossiane – Serve dei Poveri Canossiano, nato a Verona l’8 maggio 1808. Oggi l’Istituto Canossiano è presente in 5 continenti, 35 paesi del mondo e 348 comunità; sempre all’insegna dei valori originari: promuovere la formazione integrale della persona umana.

L’esperienza del Centro di Formazione Professionale CENTROMODA CANOSSA di Trento parte dai primi del ‘900 con l’avvio di corsi di ricamo, cucito, maglieria e confezione di biancheria per la casa. Quando ancora l’industria sartoriale non offriva le soluzioni alle quali siamo oggi abituati, le conoscenze nel campo del taglio e della confezione rappresentavano un prezioso bagaglio tecnico, in un’ottica domestica o laboratoriale.

 

Nel 1950 il taglio veniva aggiornato al Metodo Pasinisi, in linea con la maggior parte delle scuole di settore italiane. Intanto il boom economico del dopoguerra e la conferma del prestigio dell’abbigliamento Made in Italy sulla scena internazionale, portavano la moda italiana ad uno sviluppo esponenziale in termini tecnici, qualitativi e quantitativi, tanto da diventare elemento trainante per la crescita del Paese. Da ciò l’esigenza di una costante sinergia tra la scuola e il mondo professionale e gli attori del contesto socio-economico.

 

Nel 1968 la scuola di taglio e cucito venne riconosciuta dal Consorzio Provinciale per l’Istruzione Tecnica di Trento, divenendo Istituto Professionale con esame di stato e qualifica di Confezionista Sarta. Parallelamente al percorso del biennio di base e terzo anno di specializzazione facoltativa, venivano istituiti corsi di taglio e di cucito aperti a tutti.

 

A dieci anni di distanza, nel 1978, l’Istituto divenne Centro di Formazione Professionale accreditato a rilasciare la Qualifica di Operatore dell’Abbigliamento. Dagli anni ’80 viene introdotto a scuola il metodo di modellista e taglio, denominato Cataldo.

 

Negli anni ’90 i CFP del sistema trentino intraprendevano un percorso di profonda revisione e aggiornamento dei profili professionali, dei piani di studio e delle competenze-traguardo. Per il CFP CENTROMODA CANOSSA questo ha significato potenziamento delle materie di area culturale e l’adozione delle tecnologie di modellista al computer, con i sistemi CAD.

 

Il CENTROMODA CANOSSA è oggi una scuola all’avanguardia che vanta qualificati gemellaggi con scuole di moda in Europa e nel mondo.