Back to top
27.01

2021

Control Dad, l'intervista del Centromoda Canossa

SIATE PROTAGONISTI DEL VOSTRO FUTURO
Centromoda Canossa, progetto didattica a distanza

Enzo Passaro è insegnante di “Empowerment” al Centromoda Canossa di Trento: si occupa di competenze relazionali, neurolinguistica, neuroleadership e public speaking.
"Control Dad" è il progetto rivolto agli insegnanti che si trovano ad avere a che fare con la didattica a distanza, per aiutarli a comunicare a pieno attraverso tutti i livelli della persona, per essere assertivi e non noiosi anche attraverso lo schermo.

Il nostro istituto professionale, da sempre all'avanguardia nella ricerca di nuove soluzioni, ha dato la sua disponibilità alla realizzazione dell'iniziativa per creare un corso pensato apposta per chi ha l'enorme responsabilità di insegnare in dad.
Nello store di arredamento CasaTuaItalia a Trento, si sono svolte le riprese video nelle quali docenti e studenti del CMC hanno ricreato le condizioni meno efficaci con cui fare didattica a distanza e proposto, invece, le condizioni ideali per rendere questa modalità il più piacevole e naturale possibile. 

"E' stato divertente calarsi nei panni di professori e alunni vestiti bene solo a metà, con camicia e giacca ma ai piedi bizzarre “babbucce"” commentano i partecipanti, "interpretare studenti stesi a letto con il cellulare in mano, oppure al pc in cucina con dietro parenti che fanno rumore."

Scene di vita ormai quotidiana che entrano nei nostri schermi mentre facciamo lezione.
Aggiunge Sofia, studentessa del Centromoda Canossa che ha partecipato alle riprese: “Sono entusiasta di aver contribuito, anche nel mio piccolo, a rendere la dad più piacevole.”
E Angelo coglie l'occasione e chiede al prof. Enzo Passaro: "Cosa ci fa uno speaker in una scuola di moda?”
Enzo risponde: “Uno speaker in una scuola di moda porta un'esperienza utile agli studenti per ampliare il proprio bagaglio espressivo e per fare in modo che la consapevolezza della loro forza, della loro assertività possa diventare un valore aggiunto per sé e per le persone che gravitano attorno a loro.”

Passaro augura agli studenti del CMC: “Siate protagonisti del vostro futuro, aiutateci a far diventare questo domani qualcosa di bello per voi e per tutti.”